lunedì 14 luglio 2008

Carnevale della Matematica_3

Carnevale della Matematica … e tre!
Per i più distratti, ricordo ancora una volta la prima e la seconda edizione.

E siamo ancora a un giorno 14.
14 luglio: mi piace questa data.
Voi pensate alla storia … ok, ma vi ricordo qualche evento e/o curiosità nel campo scientifico:

14 luglio 1903 – nasce Antonio Rostagni (1903 – 1988), fisico e scienziato italiano, autore di importanti studi su problemi di fisica terrestre, onde elettromagnetiche e radiazione cosmica.

14 luglio 1800 – muore Lorenzo Mascheroni ( 1750 – 1800), matematico e letterato italiano. I suoi contributi più importanti riguardano l'analisi matematica, con studi legati ai logaritmi naturali, e le costruzioni geometriche, con la dimostrazione che i problemi risolubili con riga e compasso possono essere risolti usando il solo compasso.

14 luglio 1953 - muore Richard von Mises (1883-1953), matematico austriaco che ha dato un notevole contributo al progresso delle teorie della probabilità e della statistica.

14 luglio 1965 - La sonda spaziale americana Mariner 4 raggiunge per la prima volta Marte: invierà alla Terra un totale di 22 foto.

14 luglio 1846 - Proposto per la prima volta il lavaggio delle mani ai medici
Lo studente di medicina Ignaz Semmelweis (1818-1865), di nazionalità ungherese, annuncia la scoperta della causa delle febbri puerperali, che uccidono ogni anno migliaia di donne. A scatenare questa patologia sono gli stessi medici, che visitano le partorienti subito dopo aver effettuato un'autopsia, trasmettendo così germi spesso letali. La soluzione di Semmelweis, a lungo osteggiata dalla classe medica, consisterà nel semplice lavaggio delle mani con acqua e sapone, prima di visitare le pazienti.

E poi… eheh, dicevo che questa data mi piace. Il 14 luglio ha rappresentato più di una tappa importante del mio percorso personale. Tranquilli, mica ve lo racconto! :-)

Dunque, passiamo ai contributi di questo mese.
Comincio con .mau., a cui dobbiamo questa iniziativa.
… e le chiama notiziole!
Nel suo Il paradosso di Berry, esamina la denominazione dei numeri, le modalità a nostra disposizione per definire un numero: i numeri reali "sono "più infiniti" delle parole che abbiamo a disposizione", ma anche restando sugli interi, abbiamo di che discutere. Si può essere spreconi o economici… Interessanti anche i commenti al suo post.
In Come codifichereste pi greco?, ci parla di uno dei tormentoni preferiti dai britannici, il disegno dei cerchi sui campi di grano: ne è stato trovato uno piuttosto particolare, che codificherebbe pi greco. "Una specie di spirale fatta a tratti, i vari tratti sottendono un angolo di 3, 1, 4, 1, 5, 9, 2, 6, 5, 4 radianti, vale a dire le prime dieci cifre dello sviluppo decimale di π" Mau. si pone e ci pone la domanda: π può essere rappresentato in base numerica diversa da 10? E' solo "un accidente storico planetario".
Probabilità: siete ingegneri o matematici? : come risolvere in maniera furba un problema di probabilità.
Nella categoria "povera matematica!", (l'esclamativo è aggiunto da me :-))
I telefonini a -100 euro : è posta l'attenzione sulle insidie della pubblicità.
La benzina che sparisce : le statistiche sul consumo di benzina un po' manipolate, l'abilità di "mischiare i numeri per far dire quello che si vuole".
Recensioni di libri matematici,
- Il matematico in giallo di Carlo Toffalori - matematico, per chi è "amante dei gialli (o della matematica!)"
- Sotto il segno di Gödel di Gabriele Lolli. "Nel complesso – dice Mau - questa specie di biografia sui generis è utile per avere un'idea più chiara del ruolo svolto da Gödel nello sviluppo della scienza del ventesimo secolo"
La sua ultima recensione:
- Matematica dilettevole e curiosa di Italo Ghersi. "l'interesse del libro è più che altro storico, ... se uno è appassionato di giochi matematici, però, questo libro è imprescindibile!"

Il Proooof, partendo da uno dei quesiti della prova di matematica del liceo scientifico, ultimo esame di Stato, riguardante il lato del decagono regolare, sezione aurea del raggio, ci parla di un pentagono speciale: béh, c'è di mezzo la sezione aurea! Inscrive un pentagono in una circonferenza divisa in dieci parti e…

Pier Luigi Zanata, prendendo spunto dal lavoro dell'economista Carlo M. Cipolla che ha elaborato le leggi fondamentali della stupidità umana, nel suo articolo Le leggi della stupidità cerca di spiegare scientificamente quello che lo studioso ha descritto in base ad osservazioni empiriche. Per dimostrare le leggi ha un po' forzato la mano a teorie scientificamente esatte.

Papà volontario, nel suo articolo Perché amo la matematica racconta come è nata in lui la passione per la Matematica e la consapevolezza della sua importanza, percorrendo le diverse tappe dei suoi studi. Dice: "La passione per una scienza che fa della razionalità uno dei propri fondamenti, ha una base che con la razionalità farebbe a pugni".

Maurizio ci parla di Frattali. Dal merletto a trina di Koch e il suo fiocco di neve, al frattale di Mandelbrot (insieme di Mandelbrot), passando per quelli per dimensione di Hausdorff, fino ai frattali a 2 e 3 dimensioni di Sierpinski. Diversi link permettono di visualizzare la costruzione animata o passo a passo, di merletti, pentagoni, stelle, superfici e solidi frattali. Sono segnalate stupende gallerie di immagini e perfino un software per creare frattali.

A ruote ferme, è l'articolo di VittoriovbBertola. Incuriosito, durante un Gran Premio di Formula 1, dal marchio del produttore delle ruote dei bolidi, che in corsa appare come una "macchia bianca", ha elaborato un modello matematico per determinare le leggi secondo cui si muove la macchia bianca in un particolare tipo di inquadratura.

E' tutto per questo mese. Il prossimo Carnevale? mi sa che salta l'edizione di Ferragosto ... Ci auguriamo di ritrovarci a Settembre!
grazie a tutti!
[Aggiornamento]
Stella ha appena scritto un post carino carino! Invita i ragazzi alla matematica ricreativa con due problemi curiosi.
* Appuntamento per l'edizione ferragostana del Carnevale della Matematica da Chartitalia. Per il 14 agosto potrete inviare i vostri contributi anche da sotto l'ombrellone!


Articoli correlati per categorie



Stampa il post

21 commenti:

  1. Complimenti a chi ha ideato il "Carnevale della matematica"e a tutti coloro che vi hanno partecipato.E' una bella festa!

    RispondiElimina
  2. Grazie Ste'
    al prossimo, mi raccomando fatti trovare pronta!
    Ora è chiaro come funziona.
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Giovà,vieni da me,ci ho provato.Non potevo mancare!

    RispondiElimina
  4. mannò, c'era Chartitalia che si era detto pronto nonostante il ferragosto imminente...

    RispondiElimina
  5. Ste'
    più tardi vado a vedere, ora devo staccare...

    Mau, non sapevo di Chartitalia!
    ps: comunque non mi hai detto se il post va bene! :-)

    RispondiElimina
  6. @giovanna: non avevo detto nulla sul post perché non avevo nulla da dire! (il fatto che abbia lanciato il Carnevale della Matematica non significa che io ne sia il Duce: ognuno fa come ritiene più opportuno, perché il bello è anche vedere facce diverse non solo nei temi esposti, ma anche nel modo con cui si presenta la matematica!)

    RispondiElimina
  7. Grazie per lo spazio che mi hai dedicato nel tuo post,cara Giovanna.

    RispondiElimina
  8. Carissima bellissimo carnevale.
    Per il prossimo ho in mente un racconto sorpresa.
    A Chieti tutto bene. Se il cervello mi aiuta anche mercoledi' 16 saro' a meno uno.
    Si', essere un vecchietto qualche volta aiuta.
    Vale.
    PL

    RispondiElimina
  9. ciao Pier Lui',
    ti aiuta ti aiuta... caspita!
    non sei vecchietto, ma fai impallidire tanti giovanotti! :-) :-)
    complimentissimi....!

    RispondiElimina
  10. Ciao Giovanna! un salutone .
    elisa

    RispondiElimina
  11. ciao Elisa.
    tutto bene?
    un bacione

    RispondiElimina
  12. ciao Giovanna!
    Il tuo blog riserva sempre qualche bella sorpresa! complimenti!
    un bacio
    france

    RispondiElimina
  13. Ciao giovanna e il premio? Non lo vedo...

    RispondiElimina
  14. Los invito a leer mi investigación sobre la Matecinesis de Aschero.

    http://www.aulamatematica.com/AMD/PDF/AMD_02/02_AMD_16_19_Aschero.pdf

    Me gustaría tener una opinión al respecto. Gracias.

    Mis datos:
    Sergio Aschero
    Doctor en Musicología
    sergioaschero@gmail.com

    RispondiElimina
  15. Dott. Sergio,
    suppongo il suo studio indubbiamente interessante. Purtroppo anche io non so lo spagnolo tanto da poterlo apprezzare compiutamente.
    saluti,
    g

    RispondiElimina
  16. bene bene complimenti per tutto il lavoro che fai salutoni a presto

    RispondiElimina
  17. mapa?
    salutoni e a presto?
    non ho idea di chi tu sia, comunque grazie! :-)
    come parlare a un anonimo! :-)

    RispondiElimina
  18. prof sono andrea fra un pò si rientra. visto il lavoro dei cubi,io non so come aggungere i cubi mancanti

    RispondiElimina
  19. ciao Andreaaa!
    come mai commenti a questo post? hai avuto difficoltà sull'altro?
    Ok...
    per quanto riguarda il giochino dei cubi: osserva con attenzione la figura, immagina di dover inserire degli altri cubi, piccoli, fino ad avere un nuovo cubo grande, completo, senza "buchi".
    Ok?
    La base, il piano di appoggio, di questo cubo grande, si capisce dalla figura, è fatta da 9 cubi piccoli! E poi.. mi pare sia "alto", il cubo grande, 3 cubi piccoli!
    Dai... riempiii!
    e, gli altri giochi???
    prova su...!
    bacione!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono graditissimi, l'interazione è molto utile!
Non ci piace però comunicare con "anonimi". Vi preghiamo di firmare i vostri messaggi.
Come fare:
Cliccare su Nome/URL.
Inserire il vostro nickname nel campo "nome".
Lasciate vuoto il campo URL se non avete un blog/sito.

Grazie!